Come scrivere una lettera di dimissioni volontarie

dimissioni volontarie

Durante la nostra vita lavorativa di solito cambiamo lavoro fino all'arrivo di quello definitivo, che manterremo fino alla pensione. Se vuoi lasciare il tuo attuale lavoro avrai bisogno una lettera di dimissioni volontarie, che deve avere una certa struttura, e in cui dichiarerai il/i motivo/i per l'abbandono dell'attività lavorativa. Successivamente ti mostreremo gli aspetti da tenere in considerazione quando si tratta di scrivi una lettera di dimissioni da lavoro:
· XNUMX€ La lettera di dimissioni volontarie deve essere sempre rivolto all'azienda in quanto l'obiettivo è far conoscere la nostra intenzione di porre fine al rapporto professionale fino a quel momento.

• La lettera deve essere ratificata da un notaio, un ispettore del lavoro, un segretario comunale, un delegato del personale o il presidente del sindacato aziendale.

• Deve essere concesso un periodo di tempo ragionevole prima di lasciare definitivamente il lavoro. In caso contrario, l'azienda potrebbe adottare misure come la detrazione di giorni dalla retribuzione. Il motivo di questa lettera deve essere consegnato in anticipo, è essenziale che l'azienda abbia il tempo necessario per individuare un altro dipendente che ti sostituisca, cosa che di solito non avviene dall'oggi al domani.
· XNUMX€ Il destinatario della lettera Deve essere la persona o la funzione preposta a questo tipo di procedura, di solito sarà la Direzione Risorse Umane.

Chiarito questo, concentriamoci sulla struttura che dovrebbe avere la lettera di dimissioni volontarie. Le seguenti informazioni dovrebbero essere in alto a sinistra:

Nome dell 'azienda
Indirizzo di casa
Attenzione: HR (o dipartimento competente)
Città Paese

- Nel primo comma è indicata la ragione delle dimissioni dal rapporto di lavoro e la data a partire dalla quale il posto di lavoro verrà lasciato definitivamente.

- Nel secondo paragrafo si raccomanda di ringraziare l'azienda per l'opportunità offerta. Offrirsi di insegnare alla persona che andrà a sostituirci può essere un buon modo per avere un bell'aspetto, oltre che indicare che ci dispiace non poter continuare il rapporto professionale, lasciando così aperte le porte per un possibile ritorno in futuro.

- Nella parte finale della lettera, puoi ringraziare per l'ultima volta l'azienda per aver contato su di noi, e poi salutarci in modo cordiale, includendo il tuo nome completo e la tua firma, e la posizione ricoperta fino ad oggi.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.